Primo Piano

LIVE Siracusa - Fidelis Andria 0-0: perfetta parità in Sicilia. RIVIVI IL MATCH

1 legno per parte: nel primo tempo siciliani pericolosi con il colpo di testa Scardina, a cui risponde nella ripresa Bottalico.

Nicola Massaro
26.09.2017 15:40

Si dividono la posta in palio Siracusa e Fidelis Andria. Le due squadre, di scena presso lo stadio Nicola De Simone, impattano sullo 0-0 nel recupero del 2° turno di campionato. Un match che vede nel primo tempo più pericolosi gli aretusei, i quali cospiscono anche un legno con il colpo di testa di Scardina. Ad inizio ripresa, invece, sono gli andriesi ad andare vicinissimi al goal con il tiro del giovane Bottalico che stampa a sua volta sul palo.

I siciliani scendono in campo con il classico 4-2-3-1. Ai box il terzino De Vito e l’esterno Mangiacasale. Mister Bianco opta per qualche cambio e lancia dal primo minuto nella centrale della difesa Mucciante, tra gli ex di turno, al fianco di Turati. Sulla trequarti, inoltre, il tecnico si affida a Mancino, Mazzocchi e Sandomenico a supporto dell’unica punta Scardina. Dall’altra parte gli andriesi si schierano con il 4-3-3. Mister Loseto, privo degli stopper Colella e Allegrini, infortunati, dei centrocampisti Quinto, reduce da un intervento allo zigomo, e Piccinni, recupera poco prima del fischio di inizio l’esterno sinistro brasiliano Curcio che scende regolarmente in campo al posto di Pipoli, inizialmente prescelto. A centrocampo spazio a Bottalico al posto del capitano. In attacco, invece, Barisic e Minicucci supportano l’unica punta Croce con Lattanzio e Scaringella, quest’ultimo titolare a Catania, che si accomodano in panchina.

Nei primi minuti di gioco le due squadre lottano senza creare azioni pericolose. Al 15’ un retropassaggio fuorimisura del centrocampista dei federiciani Esposito favorisce Sandomenico che si avventa verso l’area di rigore e calcia in porta, trovando pronto Maurantonio a salvare i suoi. Poco dopo gli aretusei colpiscono un palo con l’inzuccata di Scardina, bravo nell’anticipare Tiritiello. Le due squadre si affrontano a viso aperto: padroni di casa maggiormente pericolosi rispetto agli ospiti. Al 34’ il mediano della Fidelis Bottalico ci prova dalla distanza con una conclusione potente che sorvola la traversa. Al 37’ risponde per il Siracusa Sandomenico che si libera e va al tiro, costringendo Maurantonio a deviare la sfera in angolo.  Al 44’ altra ghiotta occasione per i siciliani con la deviazione in mischia di Turati, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, che impegna ancora il numero uno avversario. Finisce qui il primo tempo.

Ad inizio ripresa è la Fidelis Andria a sfiorare il vantaggio con il tiro d’esterno di Bottalico dal limite che colpisce il palo alla sinistra di Tomei. Al 60’ il neo entrato Catania riscalda subito i guantoni di Maurantonio con una conclusione che l’estremo difensore blocca. Al 63’ un tiro a giro di Matera, direttamente da calcio di punizione, impegna l’estremo difensore avversario che respinge la sfera in angolo. Nei minuti successivi i padroni di casa, rinvigoriti da alcune forze fresche, provano ma non riescono a creare realmente pericoli, mentre i federiciani calano, complice i diversi elementi presenti in campo già utilizzati dal tecnico sabato scorsi, ma controllano bene le sortite offensive avversarie. Termina così il match.

Con questo punto il Siracusa sale a 10 punti, agganciando al 2° posto il Catania e il Lecce e prolunga il periodo di imbattibilità a 4 risultati utili di fila. Cambia poco per la Fidelis Andria, invece, che si porta a quota 4 assieme a Casertana e Paganese, rimando sempre al terzultimo posto e rimandando l'appuntamento con il successo. Sabato prossimo derby per entrambe le formazioni: gli aretusei saranno ospiti dell’Akragas, mentre i federiciani sfideranno al Degli Ulivi la capolista Monopoli.

SIRACUSA - FIDELIS ANDRIA 0-0:

SIRACUSA (4-2-3-1): 1 Tomei; 13 Daffara, 6 Turati, 17 Mucciante, 19 Liotti; 8 Giordano (68' - 4 Palermo), 25 Toscano (68' - 14 Spinelli); 20 Mancino (59' - 21 Grillo), 18 Mazzocchi (59' - 10 Catania), 27 Sandomenico; 11 Scardina (81' - 2 Bernardo). (12 D'Alessandro, 9 Plescia, 15 Parisi, 16 Vicaroni, 23 Magnani, 24 Punzi, 26 Martinez). All. Bianco.

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): 1 Maurantonio; 2 De Giorgi, 14 Tiritiello, 6 Rada, 21 Curcio; 17 Esposito, 11 Matera, 23 Bottalico; 7 Barisic, 9 Croce (79' - 13 Scaringella), 16 Minicucci (74' - 10 Lattanzio). (22 Cilli, 3 Pipoli, 18 Ippedico, 19 Celli, 20 Di Cosmo, 24 Paolillo). All. Loseto.

Stadio: Simone De Nicola. 

Arbitro: Gianpiero Miele della sezione di Nola. 

Assistenti: Rosario Caso di Nocera Inferiore e Giuseppe Pellino di Frattamaggiore. 

Indisponibili: De Vito (SI), Mangiacasale (SI), Colella (FA), Quinto (FA), Piccinni (FA), Nadarević (FA), 

Marcatori: /

Ammoniti: 23' Esposito (FA), 25' Curcio (FA), 71' Matera (FA), 73' Daffara (SI).

Espulsi: /

Angoli: 5 (SI) - 2 (FA)

Cambio di sistema: /

Recupero: 0' p.t. - 3' s.t. 

Spettatori: N.C.

Prima Categoria: sarà subito derby in Coppa Puglia tra Nuova e Virtus Andria
Siracusa - Fidelis Andria: il migliore ed il peggiore nelle fila dei federiciani