Serie C

Ecco migliori e peggiori attacchi e difese dei tre gironi di Serie C

Spiccano in positivo Viterbese, Pisa, Pordenone, Renate, Lecce e Catania.

Redazione
12.10.2017 17:00

Foto di Emmanuele Mastrodonato / TuttoFidelis.it

Fonte: TuttoLegaPro.com

8 giornate sono ormai trascorse. Un avvio di campionato per la Serie C avvincente. La redazione di TuttoLegaPro.com ha analizzato i numeri inerneti il reparto offensivo e difensivo del girone. Ecco di seguito top e flop.

GIRONE A - Il miglior attacco del torneo fin qui e il terzo posto non sono serviti a Valerio Bertotto per evitare l'esonero dalla panchina della Viterbese. Sono ben 17 le reti. La miglior difesa invece è quella del Pisa, che ha subito appena tre marcature. Doppio primato negativo per il Gavorrano, con peggior attacco e peggior difesa: appena 3 i goal realizzati e 17 quelli subìti. 

GIRONE B - A farla da padrone per quanto riguarda il numero di gol realizzato è il Pordenone, con 15 reti all'attivo. Peggior attacco quello del Modena, appena due gol realizzato, al penultimo posto la Reggiana, che di gol ne ha messi a segno 5 in sette gare. Per quanto riguarda le difese spicca in assoluto la diga del Renate  che fin qui ha dovuto raccogliere la sfera dalla propria porta in appena tre occasioni. Dall'altra parte il Santarcangelo ha subìto ben 20 reti, più del Modena con 18 e i suoi due 0-3 a tavolino.

GIRONE C - La capolista Lecce possiede il miglior attacco del girone, con ben 16 reti realizzate. I salentini sono sempre andati in gol tranne nel sonoro 3-0 rimediato a Catania. Proprio il Catania invece vanta la miglior difesa di tutta la Serie C, con appena due reti subìte. Il peggior attacco lo detiene il fanalino di coda Racing Fondi che ha messo a segno solamente tre gol, mentre la peggior difesa è del Cosenza, penultimo in graduatoria, che ha incassato 14 marcature. La Fidelis, invece, 

Reggina, mister Maurizi: "Affronteremo una Fidelis che non propone gioco. In palio tre punti importanti"
Reggina, mister Maurizi su FB prima della Fidelis: "C'è grande voglia di riscatto. Questo è lo spirito giusto".