Primo Piano

Catania - Fidelis Andria: due squadre con obiettivi diversi ma alla ricerca di punti. Presentazione gara e probabili formazioni

Dal punto di vista tattico gli etnei scenderanno in campo con il 3-5-2, mentre i federiciani con il 4-3-3.

Nicola Massaro
23.09.2017 10:00

Foto di Emmanuele Mastrodonato / TuttoFidelis.it

Da una parte un club costruito per vincere il campionato e alla ricerca di un'altra vittoria, dall’altra un team partito con l’intento di ottenere un posto nei play-off che non ha mai vinto e mai perso in questo avvio di campionato e vuole dar seguito ai risultati iniziali ottenuti. Stasera, presso lo stadio Massimino, si affronteranno Catania e Fidelis Andria. Gli etnei, dopo il pareggio con il Fondi e la prima sconfitta contro la Casertana, sono riusciti ad ottenere, in particolare, 2 successi consecutivi contro Lecce e Virtus Francavilla, posizionandosi sul 2° gradino del podio assieme agli stessi salentini, al Catanzaro e al Trapani. I federiciani hanno, invece, sfiorato per ben due volte la vittoria negli ultimi appuntamenti con Casertana e Cosenza, preceduti da un pirotecnico 3-3 con la Juve Stabia all’esordio, ma sono stati beffati proprio sul finale e, attualmente, sono 16esimi in graduatoria ma con una partita da recuperare martedì 26 settembre contro il Siracusa. Le due squadre, nell’occasione, mostreranno carattere e agonismo.

QUI CATANIA: Tutta la rosa è a disposizione del tecnico. Mister Lucarelli, dunque, nell’occasione squalificato e sostituito dal vice Vanigli, avrà ampia scelta. Confermato dal punto di vista tattico il 3-5-2. In porta ci sarà Pisseri. La retroguardia sarà composta da Aya, vecchia conoscenza del pubblico andriese, Tedeschi e Blondett. Sulla mediana spazio a Esposito, in vantaggio su Semenzato, Biagianti, Caccetta, Lodi e Marchese. In attacco, infine, Russotto e Curiale formeranno il tandem.

QUI FIDELIS ANDRIA: Ai box il difensore Colella, ancora infortunato, e il play Quinto, a seguito di un intervento per la riduzione di una frattura scomposta alla zigomo. Mister Loseto, nell’occasione, potrebbe decidere, in ogni caso, di far riposare qualche elemento che non è al meglio della condizione nel reparto avanzato. La squadra scenderà in campo con il 4-3-3. In porta ecco Maurantonio. In difesa spazio, da destra verso sinistra, a De Giorgi, Allegrini, recuperato in settimana dopo un risentimento muscolare, Rada e Curcio. A centrocampo agiranno Esposito, Piccinni e Matera. Nel reparto avanzato, invece, Lattanzio dovrebbe essere coadiuvato da Minicucci e Barisic sulle fasce. Panchina, probabilmente, per la punta Croce che nei giorni scorsi si è allenato prettamente a parte assieme a Nadarević e proprio a Barisic.

PROBABILI FORMAZIONI 

CATANIA (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Tedeschi, 16 Blondett; 21 Esposito (13 Semenzato), 8 Caccetta, 10 Lodi, 27 Biagianti, 15 Marchese; 11 Curiale, 7 Russotto. All. Vanigli (Lucarelli squalificato).

Ballottaggi:
Esposito 55 % - 45% Semenzato 

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): 1 Maurantonio; 2 De Giorgi, 4 Allegrini, 6 Rada, 21 Curcio; 17 Esposito, 8 Piccinni, 11 Matera; 16 Minicucci (10 Lattanzio), 10 Lattanzio (9 Croce), 7 Barisic. All. Loseto.

Ballottaggi:
Minicucci 55% - 45% Lattanzio 
Lattanzio 55% - 45% Croce

Le ultime: Catania, Russotto e Curiale in attacco, Fidelis, Allegrini in difesa, Esposito a centrocampo, rebus in attacco
Il quadro della 5^ giornata: in programma il derby campano tra Paganese e Juve Stabia.