Gli ex

Catanzaro, parla l'ex Fidelis Onescu: "Cerchiamo continuità. Spero che l'Andria esca da questo periodo, ma..."

Il centrocampista ha trascorso due anni da protagonista in terra federiciana, prima di approdare in Calabria.

Nicola Massaro
26.10.2017 17:00

Foto Gravina Calcio

Il pareggio contro il quotato Trapani conquistato in rimonta dopo aver subito 3 goal è servito al Catanzaro per aumentare la propria fiducia. La squadra, dopo due insuccessi consecutivi con Rende e Matera, è tornata a muovere la propria classifica, conquistando il primo punto con mister Dionigi in panchina: “Speriamo che il secondo tempo contro il Trapani rappresenti per noi la svolta decisiva - ha asserito il centrocampista Daniel Onescu, autore della decisiva rete del pareggio -. Abbiamo rimontato una gara compromessa grazie ad una buonissima prestazione. Speriamo, ora, di dare continuità ai risultati”.

Sabato la compagine calabrese affronterà la Fidelis Andria. Per il calciatore, questa, sarà una gara particolare. Dall'estate del 2015 all'estate 2017, prima di approdare a Catanzaro, ha difatti vestito la casacca azzurra: “Ad Andria ho trascorso due anni belli - ha proseguito il giocatore -. Quando si scende in campo, tuttavia, i ricordi si azzerano. Loro sono in un momento di difficoltà, spero che ne escano, ma non dalla prossima imminente gara contro di noi”.

Fidelis, ecco il tuo cammino ad oggi. 9 gare disputate e soli 6 punti acquisiti
Fidelis, rifinitura in mattinata. Tiritiello e Piccinni hanno ripreso ad allenarsi regolarmente