Primo Piano

Fidelis, porta nuovamente imbattuta. Punto di partenza, ora serve continuare ad avere una retroguardia solida

Il passaggio al 3-5-2 contro il Catanzaro ha permesso alla formazione andriese di mostrarsi solida.

Nicola Massaro
02.11.2017 10:00

Foto di Pasquale Leonetti / TuttoFidelis.it

La porta della Fidelis Andria è tornata ad essere inviolata. Contro il Catanzaro la retroguardia azzurra è apparsa compatta e non ha rimediato reti. Nelle 2 precedenti gare perse contro Reggina e Fondi, invece, la formazione federiciana ha subito ben 5 reti, complice distrazioni ed errori in fase difensiva. Con il passaggio al 3-5-2, invece, schema di gioco utilizzato nella trasferta calabrese con Celli, Rada e Curcio a comporre il trio, il team non ha quasi mai sofferto, riuscendo a gestire egregiamente gli eventuali pericoli. Un punto di partenza. Attualmente per goal subìti il team azzurro è quartultimo: sono state 12 le marcature incassate da Maurantonio in 11 gare, in media quasi 1 a gara.

Fidelis, si prosegue con sedute pomeridiane a Palese. A parte sempre in 3
Lecce, mercoledì test contro la Berretti. Oggi sessione a porte chiuse a Martignano