Serie C

Serie C con la riforma diventi B2 e diminuisce il numero degli organici

Prevista nella riforma la riduzione degli organici tra i cadetti e l'attuale Serie C e l'inserimento di una categoria semi-professionistica.

19.09.2017 10:00

Verso una rivoluzione. La terza Serie del calcio italiano, molto probabilmente, entro i prossimi tre anni cambierà volto. L'attuale Serie C, secondo la riforma prevista dal numero uno della Figc Carlo Tavecchio, dovrebbe essere accorpata alla Serie B: si verrebbero a creare una Serie B1 al posto della categoria cadetta che che da 22 passerebbe a 18/20 squadre e una Serie B2 che sostituirebbe la Lega Pro e da 60 passerebbe a 36/40 compagini. Inoltre si verrebbe a creare un campionato semi-professionistico formato da 3/4 gironi con numerosi sgravi fiscali. Tornerebbe, insomma, la vecchia C2. Il tutto per agevolare le società ed evitare i tanti fallimenti. 

Fidelis, alla ripresa fermi in quattro. Oggi doppia seduta a Palese
Catania, nell'ultima gara netto successo sulla Virtus Francavilla