Fidelis, contro il Bisceglie prova di carattere. La squadra ha saputo soffrire e punire l'avversario

Buone indicazioni per il team che, nonostante le defezioni pesanti, ha vinto. Prossimo appuntamento fissato per il 20 agosto contro il Monopoli.
 di Nicola Massaro Twitter:   articolo letto 388 volte
Foto Fidelis Andria
Foto Fidelis Andria

Una Fidelis Andria priva di diverse pedine titolari è riuscita ad ottenere un successo di misura nella gara d’esordio della nuova stagione, in Coppa Italia Serie C. Una vittoria conquistata contro il Bisceglie in un derby. La squadra azzurra ha saputo, come rimarcato dal tecnico Valeriano Loseto, soffrire per poi pungere in contropiede e alla fine punire l’avversario. Assenti i difensori Curcio e Colella, del centrocampista Piccinni e degli attaccanti Croce e Lattanzio, i primi infortunati mentre l’ultimo squalificato.

Diverse le azioni pericolose create nella ripresa dai federiciani a partire dal palo colpito da Matera e seguendo con il tiro dal limite di Barisic che ha impegnato in due tempi Crispino ed è stato, di fatto, il preludio alla marcatura decisiva siglata dallo stesso esterno sloveno al 91esimo con un pregevole esterno destro. Nella prima frazione, invece, sebbene la compagine federiciana abbia creato un paio di occasioni, è apparsa più contratta e in alcuni frangenti in difficoltà, vedi l’occasione nella quale Lugo è riuscito a superare con un tiro rasoterra Maurantonio ma Tiritiello ha poi salvato i suoi sulla linea di porta.

In ogni caso il team ha mostrato il giusto atteggiamento in tale sfida. L’intesa, la consapevolezza e il gioco possono solo continuare a migliorare, trattandosi sempre di calcio estivo, ma il carattere e la determinazione non mancano. Ora l’appuntamento è fissato per il 20 agosto, quando a conclusione del triangolare di Coppa la Fidelis sarà di scena al Veneziani di Monopoli in un'altra partita tra cugini.