Le ultime: sarà 4-3-3 per ambo le squadre. Fidelis in attacco senza due pedine. Bisceglie è rebus formazione

Out nel reparto avanzato tra gli andriesi Croce e Lattanzio, quest'ultimo squalificato. Zavettieri non scopre le carte.
 di Nicola Massaro Twitter:   articolo letto 864 volte
Foto Fidelis Andria
Foto Fidelis Andria

Si torna in campo. La Fidelis Andria domani sera ospiterà il Bisceglie. Gli azzurri dovranno fare a meno di alcune pedine importanti. Out, in particolare, i difensori Danilo Colella Felipe Cucio, i centrocampisti Andrea Bottalico e Marco Piccinni, tutti infortunati, e l'attaccante Antonio Croce, il quale sta lavorando per recuperare appieno da un intervento al menisco. La squadra scendera in campo con il 4-3-3, schema di gioco prediletto da mister Valeriano Loseto. Ballottaggio in porta tra Roberto Maurantonio e Marco Cilli. Sulla fascia sinistra in difesa, al posto del terzino brasiliano, ci sarà spazio per Luca Pipoli. In cabina di regia si posizionerà Marcello Quinto. In attacco, infine, scelte forzate con Manèl Minicucci e Marks Barisic che coadiuveranno la punta Michele Scaringella

I neroazzurrostellati risponderanno con lo stesso modulo degli avversari con ogni probabilità. Squalificati i terzini Fabio Delvino e Ferdinando Raucci. Da valutare la presenze dell'attaccante Anthony Partipilo. Poche le indicazioni trapelate sulla formazione che scenderà in campo. Mister Nunzio Zavettieri sembra voler puntare sull'effetto a sopresa. In porta ci dovrebbe esser spazio per Diamante Crispino. In attacco, invece, il tridente sarà formato da Matteo Montinaro ed uno tra Partipilo e Fatjon Turmalaj sulle fasce e Alessandro Gabrielloni o Ivan Jovanovic al centro.