Etsy: sul noto e-commerce di creazioni ‘handmade’, l’87% dei venditori sono donne

69
etsy

L’e-commerce Etsy è un sito web particolarmente “rosa”: è questo ciò che è emerso in un’intervista rilasciata da Josh Silverman, Chief Executive Officer di Etsy, in occasione della Festa della Donna. Prima di entrare nel vivo della notizia, tuttavia, è utile specificare cosa sia Etsy, a beneficio di chi non conoscesse questo sito web.

Etsy, l’e-commerce delle creazioni fai da te

Etsy è un sito Internet molto particolare: nel medesimo, infatti, gli utenti possono vendere e acquistare oggetti artigianali o vintage, e la grande maggioranza delle proposte di questo sito corrisponde proprio alle creazioni handmade.

Questo sito web fondato nel 2005 è davvero un colosso del commercio elettronico sebbene, come detto, tratti solo una specifica tipologia di articoli: i capitali che si muovono quotidianamente su Etsy sono altisonanti, così come i fatturati della società che lo gestisce la quale, è utile ricordarlo, è perfino quotata in borsa.

Questi dati testimoniano in modo inequivocabile il fatto che le creazioni realizzate a mano, anche da persone non professioniste, hanno sempre un fascino particolare, e questo è molto interessante in un’epoca in cui la grande maggioranza delle produzioni sono di tipo industriale.

Anche in Italia le creazioni “handmade” sono sempre più gettonate, sia da parte di chi vuol acquistare questo genere di articoli, e sia da chi vuol cimentarsi in quest’hobby piacevole ed appagante che può garantire anche dei guadagni.

In rete si possono trovare tante idee intriganti per quel che riguarda le creazioni fai da te, soprattutto in portali dedicati al mondo “brico” quale Bricoportale.

In Etsy le donne sono in maggioranza, sia tra i venditori che tra i dipendenti

Etsy è dunque un’azienda di grandissimo successo la quale si colloca in un mercato molto vivo e stimolante, e come si stava accennando in precedenza questo e-commerce fa davvero rima con donna.

Nell’intervista in questione Josh Silverman, CEO di Etsy dal 2017, ha sottolineato infatti un dato davvero notevole: ben l’87% degli utenti che usano Etsy per vendere è composto da donne.

Alla luce di questo è dunque evidente che tantissime donne reputano Etsy un sito Internet assai interessante, un modo pratico ed efficace per dare sfogo alla loro creatività e soprattutto per renderla fruttuosa.

Etsy, tuttavia, dimostra di essere una realtà molto femminile non solo per quel che riguarda la netta supremazia delle donne tra i “sellers”.

Josh Silverman, infatti, ha messo in evidenza il fatto che in Etsy la presenza femminile è molto massiccia anche a livello aziendale: più della metà dei dipendenti è infatti rappresentato da donne, e questa percentuale non varia affatto per quel che riguarda le posizioni più alte dell’organigramma.

Non passa inosservato neppure il fatto che il 33% degli ingegneri di Etsy sia composto da donne: in questo caso le donne risultano essere in minoranza, è vero, ma questa percentuale smentisce lo stereotipo secondo cui quello dell’ingegnere sia un ruolo prettamente maschile.

È sicuramente piacevole sapere che realtà aziendali così moderne e che riscuotono un grandissimo successo a livello globale abbiano un team composto per buona parte da donne, d’altronde è davvero difficile immaginare che un’azienda così competitiva e lungimirante avrebbe conseguito i medesimi risultati assumendo i propri dipendenti sulla base di qualsiasi tipo di stereotipo.