Emergenza meteo: i trattori di Coldiretti utilizzati come spazzaneve

93
emergenza meteo
jill111 / Pixabay

Coldiretti, importante associazione di rappresentanza degli agricoltori italiani, si è impegnata attivamente per fronteggiare l’emergenza meteo che ha riguardato l’Italia nei primi giorni del 2019. Come noto neve e gelo hanno “invaso” tantissime zone dello Stivale, presentandosi in modo massiccio anche a Sud e sulle Isole, di conseguenza i disagi non sono stati pochi.

Neve e gelo: i rischi principali

Quando il clima è così rigido, è evidente, possono emergere molti diversi problemi, si pensi ad esempio ai problemi di viabilità, quindi alle grosse difficoltà per chi deve spostarsi in auto e alla regolare operatività dei mezzi pubblici, senza ovviamente trascurare i notevoli rischi per le aziende che si occupano di agricoltura e allevamento.

Come si può ben intuire questi ultimi aspetti toccano molto da vicino l’associazione Coldiretti, la quale sottolinea come le temperature così rigide rappresentino una grossa minaccia per le aziende che coltivano verdure e ortaggi all’aperto.

Il pericolo è altrettanto elevato per gli allevamenti: molte specie animali, infatti, non sono in grado di sopportare fasi di gelo così intenso, proprio per questo motivo è necessario proteggerle tramite delle azioni mirate.

Per fronteggiare simili situazioni di emergenza è dunque necessaria una mobilitazione importante e Coldiretti è stata protagonista di un’iniziativa lodevole e molto utile alla causa nazionale.

Come si legge in un comunicato stampa pubblicato sul sito Internet ufficiale dell’associazione, infatti, Coldiretti ha mobilitato i trattori degli agricoltori affiliati per liberare le strade e per fronteggiare in modo efficace e nel più breve tempo possibile i disagi dovuti alla pesante ondata di maltempo.

L’utilizzo dei trattori per fronteggiare le emergenze meteo

Ma come possono, i trattori, rivelarsi preziosi in simili frangenti?

La domanda è legittima dal momento che i trattori, come noto, nascono come mezzi dedicati alla movimentazione del terreno, dunque progettati in primis per esigenze operative strettamente correlate alla coltivazione, tuttavia abbinandovi determinati accessori è possibile utilizzarli con successo anche per tutt’altro genere di scopi.

Visitando un e-commerce specializzato in questo genere di articoli, come ad esempio Giffi Market, si può notare subito che gli accessori abbinabili ai trattori sono assai variegati: si spazia dalle benne per miniescavatori alle benne scogliera, dalle benne rastello a quelle rinforzate, solo per citare alcuni esempi.

Senza addentrarci oltremodo in aspetti tecnici possiamo sottolineare il fatto che, come si diceva, un mezzo agricolo come il trattore può essere utilizzato in molti modi differenti, alla luce di questo i trattori di tantissimi agricoltori italiani sono scesi in strada come veri e propri spazzaneve per liberare le strade intasate.

Non solo: molti trattori sono riusciti a rivelarsi utilissimi anche grazie al loro senza spandiconcime: questo elemento tecnico, infatti, è stato utilizzato per cospargere le strade di sale, un elemento che come noto sa rivelarsi utilissimo per accelerare i processi di disgelo.

L’importanza del supporto fornito da Coldiretti

Come sempre accade in occasione di emergenze metereologiche le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile e tutte le autorità sono intervenute in modo puntuale ed efficace per minimizzare i disagi dovuti alle rigide condizioni climatiche, e quest’anno anche Coldiretti ha fornito un apporto tutt’altro che secondario.

Coldiretti ha messo in evidenza il fatto che l’intervento compiuto dagli agricoltori italiani tramite l’utilizzo dei propri mezzi è stato particolarmente prezioso per le aree montane più impervie, quelle più difficili da raggiungere e quindi maggiormente esposte al rischio di isolamento.

Si auspica, ovviamente, che nel prosieguo dell’inverno le temperature si mantengano nella norma e che non tocchino livelli tali da richiedere interventi manutentivi si carattere straordinario.