Tubi flessibili per l’aria: cosa sono e come funzionano

83
tubi flessibili

In genere, quando si pensa al riscaldamento, al condizionamento e alla ventilazione degli edifici, non si può fare a meno di parlare della realizzazione del sistema di condutture, i tubi flessibili, il cui compito è molto importante. Infatti i tubi hanno la funzione di convogliare l’aria, che può essere riscaldata o raffreddata, dal dispositivo in cui viene generata, per distribuirla in tutto l’edificio. Un sistema di tubi flessibili normalmente è considerato molto rilevante, perché contribuisce alla ventilazione di tutte le strutture dei fabbricati. Si parla di tubi flessibili, perché questa caratteristica è fondamentale, in quanto un tubo rigido non può svolgere la stessa funzione.

Le caratteristiche dei tubi flessibili

È essenziale considerare quali sono le caratteristiche più importanti dei tubi flessibili che vengono utilizzati nell’ambito della ventilazione degli edifici. Innanzitutto da questo punto di vista non si può non fare riferimento ai materiali di realizzazione, che possono essere differenti, come per esempio la lamiera, la fibra di vetro o la plastica.

Sempre più spesso si opta per materiali resistenti che garantiscono una maggiore durabilità soprattutto se si tratta di tubi flessibili isolati. Il tubo vero e proprio viene realizzato con una foglia in materiale plastico (PVC, Poliolefina, ecc) con incorporata una spirale metallica di rinforzo. Mentre per lo strato isolante possono essere usati pannelli in fibra di vetro o in fibra di poliestere Si realizzano così dei condotti flessibili che si contraddistinguono per le loro proprietà isolanti e per il fatto di essere installabili con molta facilità.

L’importanza dell’efficienza energetica

È impossibile non considerare, quando si progetta un nuovo edificio o quando comunque si vuole realizzare un sistema di ventilazione per il riscaldamento o per il raffrescamento che sia performante, l’importanza dei condotti flessibili.

Seppure ritenuti spesso componenti di scarsa importanza, le loro caratteristiche tecniche e prestazionali sono fondamentali al fine di garantire un adeguato comfort abitativo. Gli impianti che vengono realizzati attraverso i tubi flessibili devono funzionare assicurando delle prestazioni performanti e costanti durante tutto il loro impiego.

Oggi l’efficienza energetica è un tema di fondamentale importanza nell’ottica di migliorare il benessere e le prestazioni delle unità abitative. Questo aspetto viene considerato in maniera molto attenta, perché da un lato consente di risparmiare sui costi del riscaldamento e del raffrescamento e quindi di avere delle bollette di importi ridotti e dall’altro perché si rivela importante per contribuire al risparmio energetico con dei vantaggi di ecosostenibilità che non sono indifferenti.

Questi fattori non sono importanti soltanto nelle abitazioni comuni, ma rivelano tutto il loro ruolo anche negli ambienti di lavoro, come gli uffici e le industrie. Infatti anche negli ambienti lavorativi è importante puntare sull’efficienza energetica per creare delle condizioni di vivibilità che contribuiscono anche al benessere degli operatori.

Come è realizzata la canalizzazione

In base alla dimensione ed alla destinazione d’uso dell’impianto (se per abitazione civile o locali commerciali), la canalizzazione è generalmente costituita da una condotta principale rigida dal quale si ramificano le connessioni ai punti di distribuzioni realizzate appunto con tubazioni flessibili per agevolarne l’installazione in zone generalmente già occupati da altri impianti tecnologici o con spazi ridotti.

I vari condotti per convogliare l’aria sono generalmente integrati in cavedi tecnici o controsoffittature la cui funzione è essenzialmente quella di schermare l’impianto e di proteggerlo. Gli elementi di distribuzione possono essere installati a parete, a pavimento o sul soffitto e svolgono essenzialmente la funzione di immissione dei flussi d’aria all’interno degli ambienti.

I tubi flessibili vengono pertanto utilizzati in moltissimi settori: dalle abitazioni civili agli edifici commerciali e poli-funzionali, oltre a ospedali, laboratori, grandi centri commerciali, aeroporti, ecc. Ma non solo anche nel settore nautico, automotive, trasporto su rotaia e tanti altri.

Grazie alla loro facilità di installazione e semplicità di utilizzo consentono di realizzare impianti aventi eccellenti performance di funzionamento se correttamente installati.

La corretta installazione dei tubi flessibili

Al fine di garantire il corretto funzionamento delle tubazioni flessibili e di non inficiare le performance dei sistemi di ventilazione/condizionamento, è necessaria una particolare cura nell’installazione di questi elementi. Vi sono alcune regole che sono basilari come ad esempio:

  • Evitare schiacciamenti della tubazione;
  • Assicurarsi che vi sia un sufficiente numero di staffaggi al fine di evitare avvallamenti dovuti al peso proprio della tubazione quando installata a soffitto;
  • Rispettare i raggi minimi di curvatura per evitare strozzature;
  • Assicurarsi, per le tratte dritte di tubazione, di stendere correttamente il tubo per evitare l’aumento delle perdite di carico lineari con conseguente malfunzionamento dell’impianto;
  • Controllare periodicamente l’integrità dell’isolamento.

Tutte queste piccole accortezze che sono parte integrante di una corretta installazione, consentono di realizzare impianti funzionanti ed efficienti sia dal punto di vista della distribuzione dell’aria che del risparmio energetico.