Animali domestici: arriva la ricetta elettronica per cani e gatti

2289
animali domestici

Per chiunque abbia un cane o un gatto, la priorità è la salute dei propri animali domestici. Con una certa periodicità, infatti, occorre portare dal veterinario il proprio amico a quattro zampe perché anche loro, come noi esseri umani, hanno bisogno di visite di routine che attestino la loro salute e prevengano alcune malattie. È in arrivo, proprio sul fronte veterinario, una novità che sarà molto apprezzata: la ricetta elettronica.

Che cos’è la ricetta elettronica per cani e gatti

Maggiori informazioni sul mondo dei cani possono essere rintracciate sul sito miglioriprodottipercani.it. La ricetta veterinaria elettronica è una novità che sta per essere introdotta in Italia: ormai il Decreto è stato firmato dal Ministro della Salute e il passo successivo è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (che dovrebbe avvenire entro questo marzo).

Le prescrizioni dei veterinari riguarderanno l’intero ciclo di gestione dei medicinali e di tutti gli altri prodotti destinati alla veterinaria: dal momento della prescrizione all’erogazione, fino alla registrazione delle informazioni sui trattamenti effettuati.

La ricetta elettronica dovrà essere obbligatoriamente utilizzata dai medici veterinari per tutti i medicinali ad uso animale con obbligo di ricetta. La ricetta apporterà diversi benefici sia per i medici veterinari sia per i proprietari degli animali:

  • il lavoro dei medici veterinari verrà semplificato;
  • per gli animali domestici ci sarà maggiore sicurezza poiché, appunto, la digitalizzazione nel prescrivere i farmaci permette ai proprietari di somministrare ai propri animali i giusti farmaci;
  • verrà garantita maggiore trasparenza e tracciabilità nel prescrivere farmaci per gli animali domestici;
  • maggiore comodità per i proprietari degli animali poiché in farmacia potranno recarsi semplicemente con il proprio PIN di quattro cifre e codice fiscale per ritirare i farmaci ad uso animale.

Inoltre, come afferma il Ministro della Salute, “la rilevazione del consumo reale dei medicinali consentirà di monitorare con precisione il ciclo di vita di un medicinale veterinario: vendita, somministrazione, utilizzo corretto ed eventuali effetti indesiderati”. Aggiunge ancora “in questo modo sarà ancora più rafforzata la lotta all’antimicrobico-resistenza e quindi la salute dei cittadini”.

La novità non riguarderà però solo cani e gatti ma anche altre specie di animali da compagnia.

Come funziona la ricetta elettronica e a chi è rivolta

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che porta in vigore la ricetta elettronica per animali domestici, Federfarma pubblicherà una circolare con un riepilogo di tutte le caratteristiche che la ricetta elettronica veterinaria debba avere.

I padroni degli animali domestici e altri utenti potranno avere accesso alla propria area riservata con tutte le ricette veterinarie elettroniche accedendo al portale vetinfo.sanita.it, se già hanno le credenziali, altrimenti potranno richiederle all’indirizzo ricettaveterinariaelettronica.it. Possono richiedere le credenziali:

  • i medici veterinari libero professionisti;
  • detentori di allevamenti zootecnici;
  • proprietari di allevamenti zootecnici;
  • farmacisti operanti in grossisti farmaceutici;
  • farmacisti operanti in farmacie, parafarmacie e punti vendita;
  • operatori del settore mangimi;
  • servizi veterinari locali o regionali.

A questo punto potranno effettuare l’accesso al Sistema Informativo Veterinario del Ministero della Salute oltre che reperire anche più informazioni su questo servizio, ad esempio leggendo il manuale in pdf.