Assicurazione viaggio: le ultime novità sull’obbligo

529
assicurazione viaggio

Prima di partire per un viaggio può risultare conveniente stipulare una polizza viaggio che ci garantisca una copertura assicurativa sia per finalità sanitarie che per problemi riguardanti il viaggio aereo (ad esempio ritardi o smarrimento dei bagagli).

Il costo di un’assicurazione di questo genere è forfettario, dipende dalla durata del viaggio stesso e dagli eventi per cui vogliamo avere una copertura assicurativa.

Inoltre, le formule variano se si sceglie la copertura per tutta la famiglia o se si viaggia per lavoro o per vacanze in luoghi esotici o ancora per periodi di studio o lavoro all’estero.

La polizza viaggi per le spese mediche è consigliata per poter accedere rapidamente a visite e prestazioni mediche che in mancanza di una polizza sanitaria richiederebbero tempistiche più lunghe oltre che costi molto più ingenti.

Ci sono alcuni paesi in cui l’assicurazione sanitaria è obbligatoria pena la mancata concessione di un visto d’ingresso: Russia e Cuba.

In Russia, bisogna stipulare un’assicurazione che copra sia le spese sanitarie sia l’eventuale trasferimento aereo in un’altra nazione sia il rimpatrio in Italia della persona malata.

Infatti, il visto per l’ingresso in Russia deve essere accompagnato proprio da questa polizza assicurativa.

Anche a Cuba i viaggiatori per entrare nel paese devono avere obbligatoriamente stipulato una polizza assicurativa che copra anche le eventuali spese mediche.

La polizza deve essere emessa da compagnie assicurative riconosciute a Cuba o acquistata alla frontiera cubana presso la Asistur. Altri paesi in cui l’assicurazione sanitaria è obbligatoria sono Iran, Bielorussia e Ecuador.