Calcio internazionale: il Real Madrid post Cristiano Ronaldo

229
Real Madrid Ronaldo

Sembra soffrire il Real Madrid dopo la partenza di Cristiano Ronaldo, l’asso portoghese, approdato a Torino alla Juventus dove sta già dimostrando e dimostra di essere stato un investimento azzeccato.

Fa preoccupare la sconfitta della squadra spagnola contro il CSKA Mosca in Champions League ma soprattutto la mancanza di goal: sono tre gare di seguito senza segnare.

L’ultima rete, fatta da Asensio risale infatti al 22 settembre. Un evento che non era mai accaduto quando Ronaldo militava nella squadra. Dati alla mano: la sconfitta 3 a 0 a Siviglia, il pareggio nel derby contro l’Atletico Madrid, la sconfitta in Champions contro il CSKA e un altro pareggio con il Manchester City.

La stampa spagnola accusa l’allenatore Julen Lopetegui per questi bassi rendimenti nelle prestazioni della squadra, tanto da rischiare la panchina: il mister non può più permettersi errori.

A parlare sono molti ex compagni del campione portoghese, a partire dal portiere dei blancos Keylor Navas che ammette:

Cristiano aveva alzato l’asticella molto in alto, questo non è un segreto. Ma è il passato, e non possiamo vivere di questo. I miei compagni devono fare il meglio che possono, il gol arriverà.

Mentre il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos dichiara:

Ora che non c’è più si parla tanto di Cristiano Ronaldo, ma anche quando c’era lui ci sono stati momenti in cui abbiamo avuto problemi a segnare. Il gol tornerà.

E chissà che la situazione per i campioni d’Europa non si sblocchi al più presto.