Cera per pavimenti: cinque trucchi per un pavimento lucido

172
cera per pavimenti

Per far risplendere la casa, la cera per pavimenti è un prodotto che non dovrà mai mancare. Effettivamente le superfici che vengono calpestate ogni giorno raccolgono non soltanto polvere e sporco, ma potrebbero anche essere graffiate o diventare opache. Ecco perché si consiglia di lucidare il pavimento in modo professionale per ottenere un risultato sorprendente. Di seguito elenchiamo cinque semplici trucchi per ottenere un pavimento lucido anche se deve essere trattato in precedenza. Vediamo come.

Preparazione del pavimento

La cera per pavimenti è sempre stata l’alternativa giusta, diffonde un gradevole profumo ed esalta il materiale delle varie superfici, compreso il parquet. In pratica, il trattamento con la cera salva il pavimento da aloni, macchie e graffi. Ma non solo, perché rifinisce la superficie con la sua patina di protezione.

La ceratura, come la intendono i professionisti del settore, è sicuramente un’operazione che necessita diverse cure. Inoltre, è bene considerare che non tutti i pavimenti possono essere trattati allo stesso modo, quindi si consiglia di acquistare solo prodotti di qualità non aggressivi, ma specifici per il tipo di pavimentazione presente.

La preparazione da effettuare prima della ceratura si esegue spazzando e lavando a fondo il pavimento. In seguito, è bene procurarsi la cera adatta e un panno pulito.

Può succedere però che il pavimento in certi punti abbia ancora lo strato di cera precedente, di conseguenza bisogna acquistare un decerante che toglie il superfluo, sempre seguendo le istruzioni  riportate sulla confezione del prodotto. Sia per togliere la cera che per lavare il pavimento si consiglia una lavasciuga per semplificare le operazioni avendo l’accortezza di cambiare spesso il disco. Altrimenti, la pavimentazione si lava con lo straccio facendo più passate.

Come stendere la cera al meglio

Generalmente la cera si usa così com’è, senza diluirla. Si versa in un secchio e si passa sulla superficie utilizzando uno straccio o un panno. Poi bisogna applicare la cera su piccole aree e così continuando pian piano da un’estremità all’altra della stanza. Si consiglia di stendere la cera in modo omogeneo e far asciugare per bene e di ripetere l’operazione se ci sono delle imperfezioni in superficie. Per certi pavimenti dopo la ceratura segue la lucidatura, da effettuare con panni di lana e successivamente all’asciugatura completa.

Cinque trucchi per un pavimento da favola

Per lucidare la pavimentazione in modo impeccabile e farla risultare lucida e splendente ecco cinque trucchi da seguire:

lo straccio deve essere inumidito di cera non gocciolante, ma nemmeno troppo asciutto

stendere la cera in modo uniforme e aspettare l’asciugatura totale per evitare eventuali aloni

il trattamento con la cera può essere diverso in relazione alla tipologia delle superfici, infatti in alcuni casi è proprio necessario ripetere la ceratura, basti pensare ai rivestimenti in pietra o legno, in ceramica e così via

rispettare i tempi necessari come accade per esempio con il parquet che deve essere trattato almeno una volta all’anno, e utilizzare i prodotti giusti e specifici senza ammoniaca oppure candeggina quando si vuole togliere la cera precedente, per evitare di render opaco il rivestimento

ripetere ogni mese una ceratura veloce usando una scopa con un panno in lana o morbido dopo avere spazzato e lavato

Con questi semplici trucchetti del mestiere si ottiene un risultato abbastanza soddisfacente anche perché la cura e l’accortezza nei dettagli è davvero importante. Infatti, non basta lavare e dare la cera senza pensare a come trattare quel determinato tipo di pavimento. È essenziale porre l’attenzione dovuta ai vari detergenti e ai vari tipi di cera da usare.

In ogni caso, una cera per pavimenti di alta qualità può fare la differenza.